Copyright 2015 LASO

Photography, Video

Who We Are

Marco e Francesco, appassionati di bici da oltre vent’anni, decidono di aprire un negozio dove i bikers più esigenti dal punto di vista della meccanica trovano una competenza e una qualità fuori dal comune. Nei primi anni l’officina si dedica al settore della bici da strada MTB, freeride e discesa, dove Marco e Francesco hanno un’esperienza di oltre dieci anni, sia nel settore delle competizioni (Francesco) che in quello della meccanica (Marco). L’officina tratta inoltre la vendita di accessori, abbigliamento e bici con il marchio “Giant”.

_IGP9303

Nel 2009 Marco e Francesco, dietro il suggerimento di un amico giramondo, decidono di intraprendere la strada della personalizzazione di bici “Fixed Gear” e “Messenger” iniziando a costruire con cura particolari come ad esempio le leve freno, i manubri, il rivestimento delle selle, i mozzi, i pedali e le forcelle. Innovativi e fuori da ogni schema, si cimentano anche nella sperimentazione di particolari trattamenti per la verniciatura dei telai, nuove rivestiture di bici con francobolli e tappi, corone in argento e tanto altro ancora.

_MG_0688

La vera forza de La Strana Officina è quella di realizzare oggetti che il mercato comune della bici non propone, sia per politiche di mercato, sia per mancanza di idee. Negli anni vi è stata un’assidua collaborazione con il settore della moda e alcune firme di prestigio hanno richiesto la collaborazione de La Strana Officina per la realizzazione di vere e proprie opere d’arte uniche nel loro genere; un esempio su tutti la bici realizzata con Salvatore Ferragamo in occasione dei mondiali di ciclismo 2013 a Firenze, un esemplare di bici da corsa anni ‘90 completamente dorata. Questo progetto ha richiesto una lavorazione particolare data la tipologia dei materiali i quali hanno subito molteplici e laboriose preparazioni prima di essere sottoposti a bagno galvanico a base d’oro a 24 carati.

_IGP9323

Ad oggi gli esemplari di bici personalizzate da La Strana Officina sono oltre duecento, con la particolarità di essere tutti pezzi unici.

Un altro settore dove Marco e Francesco si sono adoperati è stato il restauro di bici d’epoca, un vero e proprio lavoro di nicchia destinato ad un pubblico molto esigente.

La Strana Officina ha inoltre preferito tralasciare il settore dell’abbigliamento da bici e la vendita di bici “comuni”, per potersi dedicare esclusivamente all’ambito della meccanica e della personalizzazione, ricercando sempre nuove idee e proponendosi anche al mercato estero. In questo modo è stato possibile espandere il marchio della factory Toscana.

_IGP9316

_MG_0707

_IGP9463 _IGP9332